Nel cuore del basso Salento, Alessano rappresenta una meta che unisce le caratteristiche di una vacanza di sole e relax a una visita di interesse storico e culturale, mitigato da un clima favorevole e da tradizioni gastronomiche eccellenti che fanno da contorno ideale alla scoperta di questo borgo.

Il borgo di Alessano

Abitato sin dai tempi più antichi, il borgo di Alessano raggiunse una particolare rilevanza nel periodo medievale, ma specialmente nel rinascimentale, epoca a cui si deve l’origine di molti dei suoi edifici più simbolici.

Il centro storico è costituito da un intrico di case e viette lastricate che danno l’impressione, in certi angoli caratteristici, di essere tornati indietro nel tempo a qualche secolo fa. Il borgo fu sede vescovile fino al 1818, ma anche un importante centro commerciale e culturale, dove fiorì tra il XV e il XVI secolo un vivo movimento letterario di corte.

Innumerevoli le architetture religiose di alto pregio che si possono ammirare passeggiando per le vie, come la chiesa madre di San Salvatore, la chiesa di Sant’Antonio, il Convento dei Frati Cappuccini, con l’annessa chiesa del 1628, e numerose cappelle votive che testimoniano la fede della popolazione locale.

Da non perdere una visita guidata al Palazzo Ducale, che risale alla fine del XV secolo, e un attento sguardo alle facciate dei palazzi Legari e Sangiovanni con le loro finestre ad arco e i portali a tutto sesto. Uscendo da Alessano sulla provinciale 210 si giunge, a meno di 2 chilometri, al villaggio rupestre di Macurano, testimonianza della lunghissima tradizione dell’olio della zona.

Nel sito sono visibili gli antichi frantoi (due dei quali ancora oggi utilizzati!) e i resti di una remota rete di canalizzazione dell’acqua.

Alla scoperta dei dintorni di Alessano

Una vacanza ad Alessano, oltre ad offrire incantevoli attrattive all’interno del borgo, rappresenta una meta splendida anche per la sua collocazione geografica nel panorama del basso Salento.

Spostandosi di pochi chilometri si possono raggiungere altri celebri luoghi da visitare, come i paesi di Specchia, Presicce, Castro, Santa Maria di Leuca, per non parlare delle meravigliose spiagge che costellano tutta la costa salentina, sia sul litorale ionico che su quello adriatico.

Imperdibili in zona Pescoluse le acque cristalline delle Maldive del Salento e le sue lunghe distese di sabbia bianca che, anche se di solito molto affollate, meritano almeno una visita. D’altra parte stupenda, e un po’ meno turistica, la zona di grotte nella bassa scogliera di Tricase PortoMarina di Serra.

Ma anche nei pressi di Alessano c’è la possibilità di fare meravigliose esperienze di tipo agrituristico e naturalistico, con percorsi a piedi, in bici o a cavallo alla scoperta delle aziende agrituristiche della zona, per degustare i prodotti tipici di questa terra ricca di bellezze uniche raccontate dalla natura e dalle sue vicende storiche.