Gallipoli, soprannominata la perla dello Jonio, è una delle località turistiche più gettonate tra i turisti che organizzano un viaggio nel Salento durante la stagione estiva.

Mare cristallino, centro storico barocco e monumenti di notevole interesse artistico completano l’offerta turistica di Gallipoli.

In estate, la cittadina affacciata sulla costa occidentale del Salento vede triplicare il numero dei propri abitanti, a testimonianza dei tanti visitatori che scelgono di trascorrere qui le proprie vacanze.

Di seguito una guida completa sulle cose più belle da vedere e fare a Gallipoli (non soltanto in estate).

Le spiagge di Gallipoli

Gallipoli offre un’ampia scelta di spiagge. La più amata dai locali è sicuramente la spiaggia Puritate, che si estende per circa 300 metri nelle immediate vicinanze delle mura storiche della città. La più famosa di tutte, invece, è Baia Verde: si trova a dieci minuti d’auto dal centro di Gallipoli, guidando in direzione sud, ed è scelta da migliaia di turisti soprattutto nel mese di agosto.

Impossibile, poi, non citare Punta della Suina, spesso annoverata tra le spiagge più belle non soltanto di tutta la Puglia ma anche di tutta Italia. Poco distante da Punta Suina si trova infine Punta Pizzo.

Centro storico di Gallipoli

Lo stile barocco regala scatti unici durante la visita al centro storico della città. Gallipoli Vecchia ospita monumenti di eccezionale valore storico-artistico, tra cui la famosa Cattedrale di Sant’Agata.

La sua costruzione risale alla prima metà del Seicento, con la facciata decorata con pietra leccese sulla falsa riga di quanto fatto dall’architetto Giuseppe Zimbalo a Lecce con la Basilica di Santa Croce. Un’altra chiesa che si affaccia sul centro storico di Gallipoli da non perdere è quella dedicata alla memoria di San Francesco d’Assisi.

Castello di Gallipoli

Il Castello di Gallipoli è uno dei simboli della città. I primi lavori iniziarono nel XIII secolo, in piena epoca bizantina, anche se il nucleo centrale del Castello si deve alla costruzione avvenuta durante il periodo che vide la dominazione degli angioini.

Nel corso dei secoli successivi il Castello di Gallipoli subì ulteriori modifiche, fino all’aspetto attuale. Una curiosità: in passato la fortezza era collegata con il borgo antico tramite un ponte levatoio di legno, fino a quando il fossato non venne interrato. Il Castello è visitabile durante tutti i giorni della settimana (a luglio e ad agosto fino alla mezzanotte).

Carnevale di Gallipoli

Pochi sanno che Gallipoli offre un’esperienza da non perdere anche fuori stagione. Il riferimento è al Carnevale di Gallipoli.

L’appuntamento clou è però previsto dall’ultima domenica di Carnevale a Martedì Grasso: tre giorni in cui Gallipoli si trasforma letteralmente in città carnevale, ospitando sfilate di carri allegorici e cortei mascherati. Le sfilate principali si svolgono, come da tradizione, nel borgo antico della città.