I BORGHI MEDIEVALI

I Borghi medievali e le cinte urbane fortificate:

ACAJA
Frazione di Vernole, conserva molto bene la struttura originaria della cinta muraria (costruita nel 1500) ed un favoloso castello.
Felline
Frazione del Comune di Alliste, è adagiato su un piano a 45 m. sul livello del mare; il piccolo centro conserva il castello e tutto il nucleo antico formato da tanti vicoli basolati ed altrettante corti e palazzi medioevali; tutto ciò era contenuto da una cinta muraria che ancora oggi si può notare in alcuni tratti.
Galatina
Nel suo borgo antico conserva il Museo Civico “P. Cavoti” e la interessantissima chiesa di S. Caterina di Alessandria, di stile tardo-gotico e ricca di notevoli decorazioni.
Gallipoli
Insediato su di un’isola, in posizione pittoresca e suggestiva, il borgo antico ha strade strette e tortuose ed una panoramica riviera, sempre ventilata. Nel suo interno accoglie alcuni palazzi medievali e chiese interessanti, tra cui la Cattedrale (1630) e San Francesco (XVII-XVIII sec.), oltre alla Biblioteca e il Museo Civico.


Lecce
Percorrendo le stradine della Lecce antica, da Porta Rudiae a Santa Croce, dalla Piazza del Duomo a via Idomeneo, il visitatore può ammirare vicoli suggestivi e pittoresche piazzette, cui fanno corona antichi palazzi con balconi decorati in forme baroccheggianti e ornati da multicolori gerani. Nel nucleo antico. Lecce conserva i monumenti più significativi. La Cattedrale con la sua magnifica piazza nella quale sono insediati l’Episcopio, il Seminario e l’imponente Campanile dello Zimballo. Santa Croce, con la sua sfolgorante facciata in stile barocco, San Matteo, altra creazione stupenda del barocco leccese, e l’Anfiteatro Romano.
Nardò
Nel suo borgo antico conserva numerosi e interessanti monumenti, tra cui la Cattedrale. la Piazza Salandra con bei palazzi in stile barocco e nel centro la Guglia dell’Immacolata. Non molto distante, la chiesa di S. Domenico, sorta nel ‘500.
Otranto
Tra le viuzze del borgo medievale, numerosi palazzi antichi conservano sulle soglie dei grandi potoni, le palle di pietra lanciate dalle bombarde turche, dando al visitatore la sensazione di rivivere una leggenda, di riudire a tratti il clamore di quell’antica battaglia percorrendo alcune stradine con stretti passaggi si raggiungono in breve la interessantissima Cattedrale, la chiesa bizantina di S. Pietro e il possente castello. Scorrano
Attraversando la Porta Terra (XV sec.), si entra nel quartiere antico con le caratteristiche case mediaevali dei sec. XVI e XVII. Interessanti il settecentesco palazzo Ducale dei Guarini e la Parrocchiale del ‘600.
Ugento
Su di una collina rocciosa che si erge a 110 metri sul livello del mare, a strapiombo, sull’ampia e verdeggiante pianura che si allarga verso la non lontana costa, a 22 km. da Gallipoli e a cento da Taranto, è situata la vetusta città di Ugento, che conserva ancora i resti della sua cinta megalitica di epoca messapica ed in posizione preminente il suo antico castello.
Il perimetro delle mura, di epoca messapica, misurava circa km. 9, con una superficie urbana di circa Ha. 18.