Presicce: storia, cosa vedere, dove mangiare, spiagge e dintorni

Presicce è quel tipo tipo di località su cui non scommetteresti un euro, ma è anche quella che vedendola ti lascia senza parole. Si, perché quando non te lo aspetti, la bellezza ti conquista, ti stupisce, ti incanta. Presicce ha proprio questo potere, così piccola ma così graziosa.

Non a caso fa parte dei Borghi più belli D’Italia, un’associazione che punta alla valorizzazione del grande patrimonio storico, artistico, culturale, ambientale e delle tradizioni di quei borghi emarginati ingiustamente dai flussi turistici. Presicce, infatti, merita di essere scoperta e noi non vediamo l’ora di raccontartela!

Borgo antico di Presicce
Borgo antico di Presicce

Storia

Le origini del borgo di Presicce non sono ben delineate, pare, però, che i primi insediamenti risalgano al VII secolo, legati alla presenza di falde acquifere superficiali. Anche l’origine del suo nome è incerta: molte sono le supposizioni, le leggende e le storie che si celano dietro ad esso e alla nascita di Presicce. Lo stemma del borgo, un cervo che beve da una fonte, sembra confermare però una delle teorie, secondo cui la nascita del paese è stata determinata dal bisogno di acqua, spingendo gli abitanti di Pozzomauro e dei vicini Specchiano, Ugento, Pompignano ad abitarla. Tra le varie teorie sull’origine del nome, invece, pare che quella più plausibile appartenga allo storico Giacomo Arditi, secondo cui l’etimologia del termine sia “Praesitium” “Praesitio”, “Presicce”.

Nel 1088 Presicce entrò a far parte del Principato di Taranto, passando dalle mani di diverse famiglie nobiliari quali i Securo, i De Specola, i Gonzaga, i Brayda ed i Principi Bartilotti. Nel 1714, il feudo, elevato a principato, passò ai De’ Liguoro, che tentarono una riforma agraria affidando i terreni ai contadini in enfiteusi e realizzando frantoi, che producessero l’olio d’Oliva da esportare a Napoli e in Spagna.

Nel 1745, poi, vennero censiti 17 “trappeti”.

Cosa vedere a Presicce?

Anche se è una piccola cittadina, vale la pena dedicare almeno mezza giornata a questo splendido borgo.

Ecco cosa vedere a Presicce segui i nostri consigli! 😉

Il Centro storico

Il centro storico di Presicce è tra le attrazioni principali, in quanto è proprio qui che risiede tutta l’autenticità del borgo. Le meravigliose case a corte risalenti al Cinquecento, un groviglio di viuzze, chiesette e palazzi barocchi immersi nell’assordante silenzio. Presicce, infatti, è una cittadina davvero tranquilla e passeggiare tra le vie del centro regala un’affascinante atmosfera senza tempo.

 

 

presicce borghi più belli d'italia
Tra le strade del borgo di Presicce – Foto di Ilaria Rizzo

case a corte presicce salento
Borgo di Presicce – Foto di Ilaria Rizzo

Antichi frantoi ipogei

Una delle cose che caratterizza principalmente Presicce è la presenza dei “trappeti”, ovvero frantoi ipogei sotterranei, dove venivano lavorate le olive per la produzione dell’olio. Il clima caldo e il terreno fertile hanno permesso al paese di sviluppare il settore agricolo, lasciando oggi importanti testimonianze di archeologia industriale. Difatti, nel territorio di Presicce ci sono 23 frantoi ipogei, 8 dei quali sono nel centro storico.

Chiesa di Sant’Andrea Apostolo

La chiesa madre di Sant’Andrea Apostolo di Presicce venne costruita tra il 1778 e il 1781 e conserva, ancora oggi, il campanile rinascimentale, risalente alla metà del XVI secolo. La sua facciata, raffinata ed elegante, è stata realizzata in stile barocco, mentre l’interno è a croce latina ad una sola navata con ben 9 altari abbondantemente decorati da preziosi stucchi.

Colonna di Sant’Andrea

Proprio di fronte alla Chiesa di Sant’Andrea Apostolo è situata la Colonna votiva di Sant’Andrea. Voluta dai principi Bartilotti agli inizi del Settecento, è stata realizzata in stile barocco con il fusto posto su una base circondata da una balaustra sormontata da quattro figure femminili, le quali raffigurano le virtù cardinali.

Chiesa di Sant'Andrea Apostolo presicce1
Chiesa e colonna di Sant’Andrea Apostolo

Palazzo Ducale

Il Palazzo Ducale di Presicce custodisce oltre mille anni di storia. Si notano, infatti, quattro differenti fasi edificatorie: la prima risalente al fortilizio medievale; la seconda fase è avvenuta tra il XVI e il XVII secolo, sotto la signoria dei Gonzaga, dei Cito-Moles e dei Bartilotti-Piccolomini d’Aragona; la terza fase si ebbe nel XVIII secolo, con la ristrutturazione del cortile del palazzo, l’ aggiunta di elementi barocchi e lo scalone a doppia rampa che conduce al piano nobile; infine, la quarta fase riguarda gli esterni del palazzo, quando il duca Paternò decise di aggiungere i merli appartenenti all’arte neogotica.

Casa Turrita

La Casa Turrita, o Torre di San Vincenzo, faceva parte del sistema difensivo di Presicce, ma successivamente venne trasformata in residenza, aggiungendo alcuni ambienti abitativi. Dal 2012, dopo un restauro, è divenuta proprietà del Comune di Presicce ed è stata resa accessibile.

Museo della civiltà contadina

Il Museo della civiltà contadina di Presicce è testimonianza della cultura contadina salentina di un tempo. Situato nel Palazzo Baronale, è suddiviso in quattro differenti sale tematiche: la Sala della Terra, la Sala del Fuoco, la Sala dell’Acqua e la Sala del Tempo. Esso custodisce antichi cimeli gentilmente donati da privati cittadini.

Cappella Arditi

La Cappella Arditi fu edificata nel 1767 da Gaspare Arditi ed è considerata uno dei gioiellini di Presicce, merito della sua bellissima facciata in stile barocco-rococò.

Chiesa Santa Maria degli Angeli

La chiesa di Santa Maria degli Angeli, con l’adiacente convento dei Padri Riformati, si trova fuori dal centro, lì dove un tempo sorgeva Pozzomauro. La chiesa ha la pianta a croce latina a T ed ha un’unica navata. Lungo le pareti sono situati otto altari e nel transetto sono presenti gli affreschi più antichi della chiesa. Il convento, invece, sorge intorno al chiostro con pozzo centrale: dopo essere stato soppresso nel 1866, fu abbandonato e subì diversi furti.

Chiesa Madonna di Loreto

La chiesa della Madonna di Loreto, è una piccola e graziosa chiesa rurale di origine basiliana, situata sulla lieve collinetta della Serra di Pozzomauro. All’interno ha una struttura rettangolare con volta a botte e un semplice altare con l’affresco di una Madonna col Bambino fra gli angeli.

Chiesa del Carmine

La chiesa del Carmine, insieme al convento in onore di san Giovanni Battista, nacque nella seconda metà del XVI secolo grazie ad una donazione di un abitante di Presicce, Martino Alfarano, ai Carmelitani di Lecce. Di pregevole fattura è l’altare maggiore realizzato in pietra leccese decorato da intagli, bassorilievi e statue. Nel 1652 il convento fu soppresso la prima volta, successivamente ha ospitato i frati e nel 1809 fu nuovamente soppresso, ma questa volta definitivamente. Negli anni ha subito diverse ristrutturazioni ed oggi ospita il comando di polizia municipale, la biblioteca comunale e viene utilizzato per attività socio-culturali.

Dove mangiare a Presicce?

Vuoi provare la cucina tipica salentina? Scopri alcuni dei migliori locali dove poterla gustare. Con i nostri consigli potrai provare quei sapori genuini e autentici della tradizione pugliese. Ecco alcuni dei migliori ristoranti a Presicce:

  • Antica Pietra Filosofale
  • Trattoria Salento Curti Vecchi
  • Ristorante Pizzeria Mascapati

Come raggiungere Presicce?

La zona del Salento, bisogna ammettere, che non è collegata particolarmente bene, il modo migliore per viaggiare in Salento è in auto, ma se questa non è tra le tue opzioni, ecco i nostri consigli per raggiungere Presicce con trasporti pubblici:

Arrivare a Presicce in aereo

Per raggiungere Presicce in aereo dovrai volare verso l’aeroporto di Brindisi che dista 107 km da Presicce.

Come arrivare dall’aeroporto di Brindisi a Presicce:

Il modo più semplice per arrivare a Presicce dall’aeroporto di Brindisi sarebbe quello di prendere un taxi o noleggiare un auto direttamente in aeroporto. In alternativa puoi prendere un autobus che ti porta alla stazione di Brindisi, qui prendere un treno direzione Lecce e successivamente, da Lecce, prendere un altro treno direzione Gagliano-Leuca, che ferma a Presicce.

Arrivare a Presicce in Treno

Per arrivare a Presicce in treno puoi prenderne uno direzione Lecce, che dista 68,6 km dal borgo.

Come arrivare dalla stazione di Lecce a Presicce:

Per raggiungere Presicce dalla stazione di Lecce puoi prendere il treno regionale direzione Gagliano-Leuca e scendere a Presicce. Qui puoi controllare tutti gli orari dei treni.

Nei dintorni

Presicce è circondata da incantevoli luoghi, molti dei quali sono meno conosciuti. In effetti questa è una zona poco battuta dal turismo di massa, per cui goditi la tranquillità, soprattutto nei periodi di bassa stagione! Ecco cosa vedere nei dintorni di Presicce:

Specchia
Specchia – Di Ilaria Rizzo

Spiagge e Mare a Presicce

Nella posizione in cui è situata Presicce è facile raggiungere alcune delle spiagge più belle sia sullo Ionio, che sull’Adriatico. Questa è, infatti, una zona con una grande varietà paesaggistica.

Vediamo, quindi, quali sono le spiagge più belle vicino a Presicce:

  • Torre San Giovanni: questa zona si divide in due parti, dal lato nord fino alla Torre del Faro sono presenti basse scogliere selvagge e qualche piccolo spazio sabbioso; dal lato opposto, invece, c’è una lunga ed ampia spiaggia di sabbia chiara, fine ed un mare cristallino con fondali bassi per molti metri;
  • Lido Marini: anche questa zona è caratterizzata da due differenti ambienti. A nord puoi trovare spiagge sabbiose ampie e lunghe, dove l’acqua è particolarmente bassa in riva; invece, in direzione sud ci sono zone più selvagge adatte agli amanti degli scogli;
  • Torre Pali: caratterizzato da una torre immersa nelle acque azzurre, è formato da un’insenatura di sabbia dorata e qualche tratto con ciottoli;
  • Pescoluse e Maldive del Salento: è una delle spiagge più famose del Salento, se non ami il caos è sicuramente da evitare nei periodi di alta stagione. Qui la sabbia fine e leggermente dorata bacia acque limpide e cristalline con fondali bassi per decine di metri;
  • Torre Mozza: una spiaggia selvaggia e non attrezzata con sabbia fine e fondali bassi, perfetta per le famiglie;
  • San Gregorio: è una zona particolarmente selvaggia caratterizzata da scogliera.
Torre San Giovanni salento
Spiaggia di Torre San Giovanni – Di Ilaria Rizzo

Meteo

A Presicce, così come in tutto il Salento, il clima è piacevole durante tutto l’anno. L’estate può risultare molto calda, afosa e umida ma è anche piuttosto ventilata, non a caso si dice “Salento, lu sule, lu mare, lu ientu”. Le temperature nei mesi invernali si aggirano in media intorno ai 15° di giorno e i 5/8° di notte, nei mesi estivi la temperatura massima è di circa 30/35° e la minima mai sotto i 20°; invece, nei mesi intermedi la media è di 13/20°. Le piogge invece non sono frequenti.

Dove dormire a Presicce

Vuoi alloggiare a Presicce e visitare i luoghi più belli del Salento? Dai uno sguardo a tutte le nostre strutture a vicino Presicce, clicca qui: Case vacanze e ville vicino a Presicce.

Recensioni su Presicce

4,3
Rated 4.3 out of 5
4.3 / 5 (8 recensioni)
Eccellente50%
Molto bene25%
Nella media25%
Scarso0%
Pessimo0%

Cerchi una struttura in Salento? Naviga le nostre categorie!

Team HDSalento

Team HDSalento

Articoli a cura del team di HD Salento

Meglio prendere una guida del posto

Rated 3 out of 5
Ottobre 10, 2022

Centro molto carino e pulito,purtoppo non abbiamo potuto visitare i frantoi. Credo comunque, che sia meglio girare per questi posti con una guida.

Riccardo

La consiglio!

Rated 5 out of 5
Settembre 25, 2022

Presicce è stata una bella scoperta. Paesino ricco di storia e ben tenuto.

Alessio

Tabella dei Contenuti

Strutture a Lido Marini

Guarda le nostre strutture a Lido Marini

Vacanza su misura?

Hai delle necessità specifiche e vuoi essere assistito gratuitamente da uno dei nostri consulenti? Clicca qui sotto e richiedi un preventivo personalizzato!

Hai bisogno di Informazioni?