Gagliano del Capo: dove si trova, come arrivare, cosa vedere, spiagge [2024]

Gagliano del Capo, tra i Borghi Autentici d’Italia, è un incantevole comune situato nel cuore del Salento. Questa pittoresca località è un tesoro nascosto che affascina i visitatori con la sua bellezza naturale, la ricca storia e un’atmosfera autentica e genuina.

Gagliano del Capo è un luogo in cui il fascino della campagna salentina si fonde armoniosamente con la maestosità del mare Adriatico.  In questo articolo vedremo insieme dove si trova, come raggiungerlo, esploreremo la storia, scopriremo cosa vedere e dove mangiare.

Dove si trova Gagliano del Capo?

Gagliano del Capo si trova nella provincia di Lecce, precisamente nell’entroterra sud-occidentale, poco lontano dalla costa Adriatica del Salento, in una zona caratterizzata da paesaggi mozzafiato, scogliere spettacolari e un mare profondo e cristallino. Gagliano del Capo è circondata da altre incantevoli località salentine e confina a nord con il comune di Alessano, mentre sia a sud che ad ovest con Castrignano del Capo.

Gagliano del Capo Lecce fa parte dei Comuni dell’Unione insieme a Morciano, Alessano, Castrignano del Capo, Corsano, Patù, Salve, Tiggiano, Miggiano e Montesano Salentino. I Comuni dell’Unione, con sede nel comune di Salve, sono parte integrante del Sistema Ambientale e Culturale (SAC) Porta d’Oriente. Questo sistema rappresenta un’importante iniziativa per la valorizzazione e la gestione integrata di preziosi tesori ambientali e culturali, già esistenti e accessibili al pubblico. All’interno del SAC, si trovano diverse risorse di grande valore, tra cui aree protette, monumenti storici e siti archeologici, musei, teatri storici, biblioteche e archivi.

L’aggregazione territoriale dei Comuni all’interno di questa iniziativa favorisce una sinergia tra le diverse risorse presenti nel territorio, permettendo una gestione condivisa e un’esperienza integrata per i visitatori.

gagliano del capo piazza

Come raggiungere Gagliano del Capo?

Per raggiungere Gagliano del Capo, puoi prendere un volo per l’aeroporto di Brindisi o di Bari, che sono le città principali più vicine. Da lì, puoi optare per un’auto a noleggio, soluzione ideale per viaggiare in Salento, o utilizzare i servizi di trasporto pubblico come la linea 105 del Salento in Bus (attiva solo d’estate), che parte da Lecce. In alternativa puoi prendere il treno per Lecce e da qui muoverti in auto o in bus. 

gagliano del capo mare

Storia di Gagliano del Capo

Gagliano del Capo ha una storia antica, risalente all’età del bronzo, come dimostrano i due menhir ad Arigliano. Dopo la distruzione dei casali di Pulsano e Misciano nel II secolo a.C., il primo agglomerato urbano del paese è emerso, come attestato da fonti e reperti archeologici.

Dal 553 all’XI secolo, Gagliano del Capo è stato influenzato dalla cultura bizantina, e durante questo periodo, il rito religioso orientale è stato ampiamente praticato fino al XVII secolo. Numerosi terreni nel territorio di Gagliano del Capo erano di proprietà dell’Abbazia Otrantina di San Nicola di Casole e venivano coltivati dai suoi vassalli. Nel 877, il paese diede rifugio ai superstiti della città di Vereto, sfuggiti alle devastazioni dei Saraceni.

Durante il dominio angioino (XIII-XV secolo), Gagliano del Capo divenne feudo di vari signori, tra cui Isolda De Nocera, Guglielmo Brunel e Mariotto Corso. Nel 1495, Ferdinando d’Aragona concesse il casale a Giovanni II Castriota, figlio di Giorgio Castriota.

Il borgo fu fortificato tra il 1413 e il 1421, diventando un rifugio per gli abitanti dei casali vicini. Nel 1547, dopo un’altra invasione dei pirati saraceni, le fortificazioni furono rafforzate.

Nel XVII secolo, il feudo passò alla famiglia Guarini, dei Conti di Alessano, e solo nel 1806 fu liberato dai vincoli feudali. Questa storia ricca di eventi e influenze ha plasmato l’identità di Gagliano del Capo, rendendolo un luogo di grande fascino storico e culturale.

Le spiagge di Gagliano del Capo

La costa di Gagliano del Capo è principalmente rocciosa con qualche piccola eccezione. Si tratta di località aspre e selvagge rispetto ad altre zone del Salento, ma è possibile trovare anche spiagge o stabilimenti balneari. Tra le spiagge vicino Gagliano del Capo, rocciose o di sabbia

marina di novaglie
Marina di Novaglie – Foto di Ilaria Rizzo

Cosa vedere a Gagliano?

Gagliano del Capo è una località ricca di tesori storici, con chiese, cappelle, palazzi ed edifici storici che compongono il suo affascinante centro storico. Un interessante trekking a piedi permette di esplorare questa meravigliosa zona. Inoltre, ci sono diversi itinerari escursionistici di varie difficoltà, che conducono verso il mare, attraversando edifici di culto e tradizionali, grotte e una lussureggiante flora mediterranea.

Questi percorsi permettono di immergersi nella bellezza naturale del territorio, offrendo la possibilità di scoprire angoli nascosti e panorami suggestivi. 

Ecco cosa vedere a Gagliano:

  • Chiesa di San Rocco: Edificata nel 1580 in stile barocco con influenze rinascimentali. Ammira la facciata in carparo con un portale del 1664 e una statua di San Nicola proveniente da un’antica chiesa di rito greco. L’interno è adornato con otto altari, inclusi quelli delle Anime Sante del Purgatorio e di San Rocco, realizzati in stile barocco da Emanuele Orfano.
gagliano
Foto di Ilaria Rizzo
  • Chiesa dell’Immacolata: Costruita nel 1860 sulle rovine di una piccola cappella del XVII-XVIII secolo, presenta una facciata neoclassica con un timpano triangolare. L’interno è a navata unica, decorato da lesene doriche e ospita gli altari della Trinità, di San Francesco d’Assisi, di Santa Lucia e di Santa Filomena.
  • Chiesa di San Francesco di Paola: Realizzata nel 1613, è annessa al convento dei Minimi costruito nel 1640. La facciata è arricchita da tre nicchie con statue e da un portale d’ingresso con un finestrone a traforo. L’interno è decorato con affreschi del XVIII secolo e contiene otto altari dedicati a diversi santi.
  • Cappella di Santa Maria di Costantinopoli: Costruita nei primi anni del XVII secolo su iniziativa della famiglia Della Gatta, questa cappella ad una navata è stata riaperta al culto nel 1961. La facciata è semplice, coronata da un timpano triangolare e dotata di un piccolo campanile a vela.
  • Palazzo Ciardo: Edificato nel 1900 sui resti di un antico castello baronale, ospita l’oratorio parrocchiale. Esplora il palazzo a due piani con numerose stanze adattate per le attività della parrocchia, tra cui una biblioteca e una sala convegni. Ammira il torrione con una cisterna alla base e il cortile adibito a spiazzo per le manifestazioni della parrocchia.

il ciolo gagliano

Dove mangiare a Gagliano del Capo?

Che tu sia alla ricerca di una cena romantica in un ristorante con vista sul mare, o di una genuina trattoria dove assaporare i sapori di casa, Gagliano del Capo è il luogo ideale per soddisfare tutti i tuoi desideri culinari. Ecco i nostri consigli sui migliori ristoranti a Gagliano:

  • Moi Moi – Sapori di Fine Terra
  • Bar Ristorante L’Incanto (sul mare)
  • Spicchi d’Arte – Gagliano del Capo
  • Re Sole

 

Recensioni su Gagliano del Capo

0,0
Rated 0 out of 5
0 / 5 (0 recensioni)
Eccellente0%
Molto bene0%
Nella media0%
Scarso0%
Pessimo0%

Cerchi una struttura in Salento? Naviga le nostre categorie!

Team HDSalento

Team HDSalento

Articoli a cura del team di HD Salento

Non sono ancora presenti recensioni. Scrivine una tu!

Tabella dei Contenuti

Strutture a Santa Maria di Leuca

Guarda le nostre strutture a Santa Maria di Leuca

Vacanza su misura?

Hai delle necessità specifiche e vuoi essere assistito gratuitamente da uno dei nostri consulenti? Clicca qui sotto e richiedi un preventivo personalizzato!

Scrivi una recensione

Hai bisogno di Informazioni?