Bandiere Blu 2024: scopri le località Salentine Premiate

Con l’assegnazione delle Bandiere Blu 2024, la Puglia si conferma, ancora una volta, regina del mare nel sud Italia. La regione vanta ben 24 località premiate, tra cui 2 new entry che arricchiscono il già ricco panorama di spiagge da sogno.
In questo articolo, faremo un focus sul Salento, terra di sole, mare e vento, dove la natura incontaminata si sposa con la storia e la cultura millenaria. Scopriremo quali sono le sue 8 Bandiere Blu 2024 e perché meritano di essere visitate almeno una volta nella vita.

roca spiagge di melendugno bandiere blu 2024
Roca – Foto di Ilaria Rizzo

Che cosa vuol dire Bandiera Blu?

La Bandiera Blu è un prestigioso riconoscimento internazionale che dal 1987 premia le migliori località balneari che soddisfano determinati criteri di qualità: dalla pulizia delle spiagge a quella delle acque di balneazione, dai servizi offerti agli approdi turistici. In particolare, le acque devono garantire la balneazione in tutta sicurezza; non deve esserci nessuno scarico di acque reflue (urbane o industriali); i servizi che gestiscono le spiagge devono rispettare fedelmente gli standard di eco-sostenibilità. Non solo, sulla spiaggia dev’essere presente un numero adeguato di personale e/o attrezzature di salvataggio, equipaggiamento di primo soccorso; deve garantire accesso e servizi ai disabili fisici. Questi sono solo alcuni dei criteri di valutazione per ottenere il riconoscimento di Bandiera Blu.

Quanto costa ottenere la Bandiera Blu?

Non è previsto alcun costo per ottenere la Bandiera Blu. I comuni possono, infatti, partecipare al programma gratuitamente, sia per quanto riguarda la valutazione e la certificazione che per le visite di controllo che sono totalmente a carico della FEEFoundation for Environmental Education (Fondazione per l’Educazione Ambientale).

Quando viene data la Bandiera Blu?

La Bandiera Blu viene data alle spiagge che vengono considerate idonee alla balneazione avendo almeno un punto di campionamento per le analisi delle acque. La spiaggia deve, inoltre, soddisfare i criteri sui servizi e sicurezza, gestione ambientale, educazione ambientale e informazione. Consulta il sito di Bandiera Blu per la lista completa dei criteri di valutazione.

La spiaggia sarà soggetta, poi, ad un’ispezione non annunciata da parte della FEE.

Chi attribuisce la Bandiera Blu?

Come accennato in precedenza, il titolo di Bandiera Blu viene conferito dalla Foundation for Environmental Education (FEE), ovvero un’organizzazione internazionale di educazione ambientale, non governativa e non-profit con sede in Danimarca, ma presente in 77 paesi nei 5 continenti.

Bandiere Blu Puglia 2024

Quest’anno la Puglia si è classificata al secondo posto, insieme a Campania e Toscana, per il maggior numero di località balneari che hanno Bandiere Blu 2024. Le spiagge in Puglia premiate sono, infatti, ben 22.

La provincia di Lecce, in particolare, ha ottenuto 5 Bandiere Blu: Nardò, Ugento, Melendugno, Castro, Gallipoli e Salve.

Tra le mete premiate, quale sarà la destinazione in cui trascorrerai la tua indimenticabile vacanza nel Salento?

Bandiere Blu 2024 di Melendugno

San Foca: è una piccola frazione di Melendugno, conosciuta per il suo mare cristallino e la costa sabbiosa, alternata da qualche bassa scogliera. La spiaggia su cui si affaccia il borgo è quella delle “Fontanelle”, affiancata dal lungomare. Ma sulla costa ci sono cale, baie e altre spiagge meravigliose, alcune attrezzate, altre più selvagge e incontaminate, come quelle in località Torre Specchia. A San Foca, inoltre, si trova la famosa Grotta degli Amanti, la cui leggenda narra la storia di due giovani, rifugiatisi lì, che morirono per l’alta marea. Una storia suggestiva che rende ancora più magico questo luogo.

Torre Sant’Andrea: località che non ha stabilimenti balneari e che ancora oggi gode di una bellezza incontaminata. Le sue acque cristalline e turchesi regalano scenari caraibici d’ineguagliabile bellezza. Qui si stagliano i famosi faraglioni di Sant’Andrea, delle imponenti rocce che emergono dal mare sulle quali aleggiano romantiche leggende. Attorno, la vegetazione è un tripudio di profumi e colori, quelli tipici della macchia mediterranea.

Torre dell’Orso: la spiaggia, chiamata anche “Spiaggia delle Due Sorelle” è molto amata per le sue acque cristalline sempre pulite, che baciano l’arenile di sabbia fine e chiara abbracciato dalla pineta. Meritatissima la Bandiera Blu per questo angolo davvero unico del Mar Adriatico, considerato una delle spiagge più belle del Salento.

Roca: tra San Foca e Torre dell’Orso, si trova Roca una località più selvaggia ideale per gli amanti della scogliera. Qui si trovano infatti diverse baie circondate da roccia e la famosa Grotta della Poesia, una delle più importanti attrattive del Salento.

Torre-dell-Orso-Puglia-Bandiere Blu 2024
Spiaggia di Torre dell’Orso

Bandiere Blu 2024 di Salve

Le spiagge appartenenti al comune di Salve che rientrano nelle Bandiere Blu 2024 sono: Marina di Pescoluse, Posto Vecchio e Torre Pali, ovvero alcune delle più belle spiagge del Salento, conosciute anche come Maldive del Salento. A comporre il quadretto, lunghissimi arenili di sabbia dorata, fondale bassissimo e acqua cristallina, in uno scenario interamente circondato da rigogliosa macchia mediterranea, che gli conferisce un aspetto più selvaggio.

Bandiere Blu 2024
Spiaggia di Pescoluse e Maldive del Salento

SCOPRI I NOSTRI ALLOGGI A PESCOLUSE

Torre Pali, nel comune di Salve: immaginate un’antica torre cinquecentesca diroccata a pochi metri dalla riva e circondata dal mare cristallino; è questo lo scenario della spiaggia che prende il nome dalla torre.

Dal 2009 la marina viene puntualmente insignita della Bandiera Blu. Il mare di Torre Pali è così pulito che i fondali brulicano di pesci, molluschi e ricci. Non è un caso che ci siano numerosi ristorantini a base di pesce fresco, aperti anche in inverno.

Dagli ultimi caseggiati del paese si diramano dei sentieri che tagliano la macchia mediterranea e conducono in pochi passi alle calette selvagge, come quella dell’Isola della Fanciulla, anche questa legata ad un’antica leggenda.

appartamenti a torre pali bandiere blu 2024
Spiaggia di Torre Pali

SCOPRI I NOSTRI ALLOGGI A TORRE PALI

 

Bandiere Blu 2024 di Nardò

Tra le nuove località Bandiere Blu 2024 spiccano le meravigliose spiagge di Nardò.

Porto Selvaggio: nel cuore del Parco regionale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano, è una bellissima e suggestiva insenatura selvaggia con acque cristalline e refrigeranti per la presenza di polle sorgive. Una piccola spiaggetta di ciottoli è circondata dalla pineta che si tuffa a picco nel mare. È un posto amato per lo snorkeling e meta ideale per il trekking.

Sant’Isidoro: una piccola insenatura incastonata nella bassa scogliera, riparata dai venti, dalle acque limpide e cristalline, sabbia fine e chiara. La baia è dominata dalla Torre, una storica vedetta cinquecentesca, ed è una meta amata anche da personaggi noti, di ieri e di oggi, del mondo dello spettacolo come Albano, Giuliano Sangiorgi e Lucio Battisti.

Santa Caterina: ha una piccola spiaggetta sabbiosa e il resto è caratterizzato dalla scogliera frastagliata che si tuffa nel blu dello Ionio. Qui sorge anche un piccolo porticciolo per imbarcazioni da diporto, un’ottima base, inoltre, per fare delle escursioni in kayak lungo la costa salentina.

Santa Maria al Bagno: una piccola spiaggetta ai piedi del borgo circondata dalla bassa scogliera baciata dalle acque azzurre e cristalline. È un grazioso borgo marinaro in cui sorgono alcune delle più belle residenze estive di fine Ottocento – inizi Novecento. Mentre i fondali bassi sono perfetti per le vacanze in Salento con bambini.

Torre Squillace: è una piccola località balneare, a pochi metri dalla strada, con sabbia fine e acque cristalline, circondate da natura e scogli bassi, e dominata dalla torre d’avvistamento da cui prende il nome.

santa maria di leuca bandiera blu 2024
Santa Maria al Bagno – Foto di Ilaria Rizzo

Bandiere Blu 2024 di Ugento

Ecco, invece, quali sono le Bandiere Blu 2024 di Ugento:

Torre San Giovanni e Torre Mozza: splendida e sempre più nota, è una zona molto amata da chi sceglie di trascorrere le proprie vacanze in Salento. È, infatti, una delle spiagge più lunghe del Salento e non particolarmente affollata, come il resto delle zone. Questa lingua di sabbia lunga oltre sette chilometri, è punteggiata da dune di macchia mediterranea e caratterizzata da acque smeraldine e sabbia fine e chiara.

Lido Marini: insieme a Torre Mozza e Torre san Giovanni, troviamo la splendida spiaggia di Lido Marini, circa due chilometri di spiaggia di sabbia dorata con rigogliosa vegetazione e acque limpidissime, molto apprezzate dagli amanti del diving e della pesca subacquea.

Torre San Giovanni salento bandiere blu 2024
Spiaggia di Torre San Giovanni – Di Ilaria Rizzo

Bandiere Blu 2024 di Castro

Castro, entrata nelle Bandiere Blu 2023, si conferma anche per il 2024:

La Sorgente: ai piedi del borgo di Castro sorge la meravigliosa Castro Marina, un gioiello di rara bellezza incastonato nella roccia alta da cui si hanno delle viste da sogno. I colori qui sono davvero paradisiaci e spaziano dal verde smeraldo al blu intenso. Una zona dominata da scogliera che non lascia spazio alla spiaggia di sabbia, ma offre comunque tutti i comfort per apprezzarla e viverla a pieno anche con bambini.

castro - bandiere blu 2024
Castro – Foto di Ilaria Rizzo

Bandiere Blu 2024 di Gallipoli

Dal 2023 anche Gallipoli entra di diritto nelle Bandiere Blu 2024, come un inno alla bellezza e alla sostenibilità delle sue spiagge. Le spiagge di Gallipoli, infatti, bagnate dalle acque terse e cristalline del mar Ionio, rappresentano un vero e proprio paradiso per locali e turisti. Ecco quindi quali sono le Bandiere Blu 2024 di Gallipoli:

Litoranea Sud: Questo è il tratto di costa che si estende verso sud dalla città di Gallipoli e conduce alle località balneari di Baia Verde, Rivabella, Punta della Suina e Punta Pizzo. È la zona più amata e movimentata di Gallipoli, in cui si trovano numerosi lidi, stabilimenti balneari e locali sul mare, che la rendono una meta popolare soprattutto per il divertimento.

Litoranea Nord: questa è, invece, la zona costiera che va dalla città di Gallipoli verso Santa Maria al Bagno passando per le spiaggia di Rivabella, Padula Bianca e Lido Conchiglie. Qui mare e vegetazione creano uno scenario idilliaco, a volte più selvaggio, ideale soprattutto alle vacanze in famiglia.

bandiere-blu-2024-gallipoli

Bandiere Blu 2024 di Lecce

Un trionfo storico per il Salento: nel 2024, la marina di San Cataldo, a Lecce, conquista per la prima volta l’ambita Bandiera Blu.
San Cataldo, meta frequentata soprattutto da locali, si unisce alle già rinomate località salentine insignite del vessillo blu, un traguardo che non solo onora la bellezza di questo tratto di costa, ma rappresenta anche un importante volano per il turismo locale.

Bandiere Blu 2024 di Patù 

Il Salento si fregia di altre due nuove Bandiere Blu 2024: Marina di Felloniche e San Gregorio, situate nel comune di Patù.

Queste splendide località, lungo la costa ionica del Salento, conquistano per la prima volta il prestigioso riconoscimento, entrando a far parte del club esclusivo delle spiagge premiate per la qualità delle loro acque e per l’impegno nella gestione ambientale.

Cerchi una struttura in Salento? Naviga le nostre categorie!

Team HDSalento

Team HDSalento

Articoli a cura del team di HD Salento

Non sono ancora presenti recensioni. Scrivine una tu!

Tabella dei Contenuti

Vacanza su misura?

Hai delle necessità specifiche e vuoi essere assistito gratuitamente da uno dei nostri consulenti? Clicca qui sotto e richiedi un preventivo personalizzato!

Hai bisogno di Informazioni?