” Vasto complesso fortificato di edifici, tipica dimora dei signori feudali e centro dell’economia curtense; dal sec. XVI in poi, grande dimora signorile di campagna, a somiglianza di rocca o castello medievale (notevolmente semplificati e schematizzati). Il Salento è da sempre grande culla di queste imponenti ed affascinanti strutture”

Castello di Corigliano D’Otranto

Acaia
Castello aragonese costruito nel 1506 dal barone Alfonso Acaja su tracce e torri preesistenti. I figlio di questi Gian Iacopo costruì la cinta muraria e munì il castello di baluardi e fossato (1535).

Acquarica del Capo
Castello sforzesco del XV sec.

Alessano
Una Residenza fortificata dei Gonzaga (XVI sec.) ed un’altra dei Sangiovanni (1536)

Aradeo
Residenza fortificata baronale del XVI secolo, ampliata nel 1655. Le ampie sale erano sontuose per le ricche decorazioni barocche

Arnesano
Palazzo marchesale costruito dai Marescallo nel XVII sec., ma restaurato ed ampliato nel 1684 dal nuovo feudatario Prato.

Borgagne
(Comune di Meledugno) Vi sorge un castello feudale del XVI sec., costruito nel 1497 dal feudatario Belisario Pratarolo

Botrugno
Residenza fortificata a pianta rettangolare eretta come palazzo marchesale dai Catriota Scanderbeg nel 1500 e restaurato nel 1725. Ha la facciata percorsa da una loggia continua.

Andrano
L’imponente castello settecentesco di impianto quadrangolare fu la sontuosa dimora dei Caracciolo.
Il nucleo più antico di esso era sorto nel XII secolo. Nel seicento, interamente ristrutturato, assunse l’attuale aspetto di dimora gentilizia.

Campi Salentina
Residenza castellana eretta dagli Enriquez nel 1627 sul preesistente castello di Maramonte, di cui restano visibili elementi sul lato est.

Cannole
Del castello marchesale costruito dai Granafei nel XVII secolo, rimane solo, un torrione.

Caprarica
(Comune di Tricase) Castello Feudale di regolare struttura e minuscole dimensioni. Fu eretto nel 1524 da Antonio Renna da Tricase.

Carpignano
Oltre le tracce di una cinta muraria ha una residenza fortificata eretta nel XIV sec. dagli Orsini, più volte rimaneggiata e più tardi passata ai Ghezi.

Casarano
È la più grande residenza castellata del Salento.
Sede feudale nel XIV sec. costruito in carparo, passò ai Tomacelli, ai Filomarino, ai Caramanico ed infine ai d’Aquino. Ha un’ampia facciata lunga circa 120 metri

Castrignano del Capo
Ebbe un castello medioevale con varie torri. Nel 1456, a seguito di un terremoto, esso rovinò.

Castrignano dei Greci
Solo resti sopravvivono del castello feudale cinquecentesco, costruito dal feudatario Nicola Gualtieri.

Castro
Castello messo a sacco dai Turchi nel 1480. Venne costruito su di un’antica rocca romana divenuta poi bizantina e normanna.

Cavallino
Residenza fortificata dei Castromediano. Costruita tra il ‘400 e il ‘500, conserva 8 grandi saloni e 18 medi con ampia scala. Nel cortile la colossale statua di Chiliano di Limburgo.

Copertino
Castello cinqucentesco di grande mole, eretto nel 1540 da Evangelista Menga per conto di Alfonso Castriota Scanderbeg su di un nucleo molto più antico.

Corigliano D’Otranto
Il castello di Corigliano, a pianta quadrata con torri rotonde ai quattro spigoli, circondato da un largo e profondo fossato, si estende su di una superficie di circa 730 metri quadri.

Corsano
Castello feudale secentesco più volte rimaneggiato.

Depressa
Il nucleo più antico del castello, trecentesco in pietrame e bolo, fu distrutto dai Turchi nel 1481 e ricostruito.
Nel 1885 fu restaurato, rimaneggiato e fatto ricostruire integralmente le parti più rovinate e tra l’altro i merli del coronamento.

Felline
Il castello è stato costruito da Guglielmo Bonsecolo del XII secolo ed è ubicato al vertice Nord dell’antica cinta muraria, presentandosi come uno dei manufatti più interessanti tra le opere fortificate del Salento.

Galatone
Alcune finestre ed un torrione quadrangolare scarpato è quanto di originale rimane del castello cinquecentesco dei Pignatelli-Belmonte più volte rimaneggiato.

Giuliano
(Comune di Patù) Vi sorge un piccolo castello cinquecentesco munito di fossato, con torrioni sulla facciata ad ampio arco d’ingresso.

Fulcignano
Sulla cima di una collinetta presso Galatone, si ergono tra gli ulivi, i ruderi imponenti del castello di Fulcignano. Le prime notizie sul casale di Fulcignano rimontano alla metà del XII sec.

Gallipoli
Castello ricostruito nel sec. XVI, incorporando la precedente fondazione angioina che a sua volta era sorta su di una fortificazione bizantina.

Lecce
Castello eretto su di un nucleo angioino per ordine di Carlo V (1539-48)

Lequile
In stato deprecabile versano le murazioni superstiti di un castello costruito da Ugo d’Enghien e rimaneggiato numerose volte.

Lizzanello
Castello baronale dei locali feudatari Paldini. Risale al 1436 ma venne rimaneggiato nei secoli XVIII e XIX.

Lucugnano
Nel XVI secolo a Lucugnano, frazione del comune di Tricase, i Castriota Scanderberg, costruirono un castello quadrangolare munito di un altissimo mastio parallelepipedo dal coronamento merlato.

Maglie
Palazzo feudale dei Capece, costruito nel 1700 su fondazioni preesistenti e rimaneggiato di recente.

Marittima
(Frazione di Diso) Vi sorge un palazzo baronale completamente rifatto in tempi recenti, contiguo ad un torrione quadro secentesco.

Martano
Castello costruito nel XV secolo e rimaneggiato più volte.
Ha pianta quadrangolare e due torri cilindriche, una delle quali, ben conservata.

Martignano
Residenza castellata baronale dei Palmieri, risalente al XVII secolo.

Matino
La residenza fortificata dei marchesi Del Tufo, è una vigorosa costruzione risalente al 1500.

Melendugno
Castello quadrangolare in tufo, con coronamento a beccatelli, cortile interno e torrione cilindrico ad uno spigolo. (XV- XVI sec.)

Castello di Castromediano

Melpignano
Residenza fortificata in arenaria leccese (1630): presenta nella facciata, due piani con ampie finestre.

Monteroni di Lecce
Il palazzo ducale di Monteroni (XVI), con due corpi laterali aggiunti nel 1600, fu restaurato ed ingrandito dai Lopez y Royo, nel 1751. È una costruzione di vasta, semplice e severa struttura architettonica.

Montesardo
(Comune di Alessano). Ebbe un castello medioevale trasformato in palazzo residenziale collegato a salde fortificazioni molto più antiche.

Morciano di Leuca
Castello dei Castromediano (XVII sec.), costruito su di un nucleo quadrangolare trecentesco eretto probabilmente da Gualtiero VI di Brienne

Nardò
Castello eretto da Giovanni Antonio Acquaviva nel sec. XV, completato nel XVI sec.

Nociglia
Resti di un castello e di una torre cinquecenteschi.

Otranto
Castello eretto da Ferdinando d’Aragona (1485-1498) a pianta quadrangolare con torrioni cilindrici.

Palmariggi
Castello cinquecentesco.

Parabita
Castello cinquecentesco dei Castriota Scanderbeg, recentemente restaurato.

Presicce
Residenza fortificata, detta Palazzo Ducale Paternò. È un rimaneggiamento di una costruzione del XVI secolo costruita intorno ad un castello normanno.

Patù
Dal castello cinquecentesco, che tanto spesso funse da rifugio alla popolazione durante le incursioni piratesche, rimangono quattro torrioni angolari uniti da cortile semidirute.

Racale
Castello del XVI sec. appartenuto ai Malaspina, ai Bonsecolo, ai Tolomei, ai Beltramo ed infine ai baroni Basurto.

Ruffano
Castello baronale a pianta rettangolare costruito nel 1626, come da un’iscrizione apposta nell’atrio, dal locale feudatario Principe Rinaldo Brancaccio.

Roca Vecchia
Soltanto ruderi rimangono della Rocca; fatta erigere da Gualtieri VI di Brienne, conte di Lecce, all’inizio del trecento.

Salve
Castello del XIV sec. che resistette nel 1480 ai Turchi e nel 1537 ai corsari algerini.

Scorrano
Palazzo ducale settecentesco dei Guarini. Conserva una notevole pinacoteca.

Sanarica
Residenza fortificata eretta verso la fine del 1500, sulle rovine di un antico maniero del XII secolo. Ha poderose mura di cinta, fossato, ingresso monumentale e finestre rinascimentali.

San Cesario
Palazzo ducale settecentesco adorno di numerose statue.

San Donato
(Comune di San Cesario). Vi sorge una residenza baronale settecentesca

Santa Maria al Bagno
(Comune di Nardò). Le cosidette “Quattro colonne” costituiscono quanto rimane dei torrioni angolari di una piazzaforte quadrangolare cinquecentesca, detta anche “Torre Fiume”.

Specchia
Castello in tufo, impasto di calce e voglio (terra rossa locale). Costruito nel 1400, completamente rimaneggiato nel 1500 ed ancora nel 1700.

Sternatia
Il complesso, realizzato in pietra leccese, ha impianto quadrangolare di imponenti dimensioni e si articola in due piani. Assunse il suo attuale aspetto in seguito a un successivo rimaneggiamento ottocentesco. Gli ampi locali del piano terreno, erano adibiti a scuderie.

Surbo
Vi sorge un edificio religioso fortificato del XII secolo con aggiunte e rifacimenti posteriori.

Taurisano
Nel XVII secolo i feudatari Lopez y Royo, vi costruirono il castello. Nel 1770 esso venne restaurato e rinnovato, quindi successivamente ristrutturato.

Tricase
Le prime notizie di un castello di questa località rimontano al XII secolo, quando Tricase era feudo dei Pignatelli. Nel XV secolo l’ebbero in possesso i Della Ratta, poi i De Balzo, i Castriota Scanderberg, dal 1569, i Pappacodi e finalmente i Gallone nel 1588.

Tuglie
Vi sorge un castello eretto dai Venturi, locali feudatari nel XVII secolo ed in seguito rimaneggiato.

Tutino
Appena fuori dell’abitato si erge l’antico castello dei Gallone. Esso venne edificato in carparo giallastro nel 1580, ad opera del locale feudatario Luigi Trani.

Ugento
Castello situato in posizione preminente sul lato Nord del perimetro delle mura di epoca messapica.